Lemon Curd | Le ricette del Daffodil Cottage per l’ora del tè

Uno scones inglese ripieno di lemon curd

Per il tuo tè delle cinque secondo il ricettario del Daffodil Cottage questo mese puoi preparare il lemon curd, per un rientro di fine estate carico della freschezza ed energia dei limoni!

Se non lo hai mai provato devi proprio farlo: il suo profumo ti porta dritto dritto in UK!

Perfetto da spalmare sui morbidi scones, non saprai resistere alla sua fresca dolcezza!

Facile e veloce da fare, non può mancare nel tuo afternoon tea!

 

Ingredienti:

  • 160 ml di succo di limone
  • 2 uova
  • 120 gr di zucchero
  • 1 cucchiaio di amido di mais
  • un baccello di vaniglia

Come preparare il lemon curd

Procedimento:

Mescola il succo di limone assieme allo zucchero e alle uova, aiutandoti con una frusta.

Aggiungi lentamente l’amido, facendo attenzione a non creare grumi.

Se desideri una nota aromatica speciale aggiungi i semini di una bacca di vaniglia.

Scalda il tutto a bagnomaria in un pentolino, continuando a mescolare finché il preparato non raggiunge la consistenza di una marmellata (come nella foto ad inizio articolo): per capirlo mettine un cucchiaino su un piatto ed inclinalo, se cola lentamente è pronto.

Filtra con un  colino prima di mettere il lemon curd nel vasetto, in questo modo non avrai grumi.

 

Consigli:

Con le dosi indicate prepari un vasetto da marmellata standard di lemon curd.

Ti consiglio di sterilizzare i vasetti che hai scelto prima di utilizzarli, in acqua bollente o in forno.

Puoi usare qualunque tipo di limone, ma io preferisco quelli bio per maggiore sicurezza.

Conserva il lemon curd in frigorifero dopo la preparazione e consumalo in poco tempo: non contiene conservanti e quindi è meglio gustarlo appena preparato!

Il lemon curd è un perfetto accompagnamento british per l’ora del tè, lo puoi spalmare ovunque lo desideri, perfino per farcire la crostata della nonna!

Puoi prepararlo anche come simpatico dono per le amiche che hanno una passione per il mondo inglese, magari abbellendo un po’ la confezione (in un prossimo articolo ti mostrerò come fare).

Come abbinamento con il tè io preferisco il tè verde al limone, molto fresco ed aromatico, ma puoi benissimo usare un black tea sempre aromatizzato a questo agrume, che tutti abbiamo in casa.

Buon tè delle cinque!

Angela

Annunci

Scones alle albicocche| Le ricette del Daffodil Cottage per l’ora del tè

Scones alle albicocche

Durante il mese di luglio per il tuo tè delle cinque secondo il ricettario del Daffodil Cottage puoi preparare gli scones alle albicocche!

Da una ricetta classica tradizionale inglese, ecco il metodo facile e veloce per preparare queste morbide focaccine, perfette anche per la colazione da spalmare di burro e marmellata quando sono ancora calde!

E’ preferibile gustarli il giorno stesso in cui li prepari, ma puoi conservarli in un contenitore ermetico per 1/2 giorni e riscaldarli al bisogno.

Piatto di scones alle albicocche morbidi e profumati

Ingredienti:

  • 300 gr di farina manitoba
  • 90 gr di burro
  • 1 bustina di lievito vanigliato per dolci
  • 90 gr di zucchero
  • 2 albicocche medie tagliate a cubetti, ben mature
  • Latte q.b.

Scones tradizionali inglesi

Procedimento:

Ricopri la teglia del forno con della carta da forno e accendi il forno a circa 200°C.

Mescola in una ciotola la farina manitoba, il lievito (setacciandoli assieme) e il burro, finché non avranno l’aspetto di briciole di pane grossolane.

Aggiungi le albicocche, tagliate a cubetti piccoli e passate nello zucchero a velo vanigliato, per intensificarne la dolcezza ed asciugarne l’umidità in eccesso.

Gradualmente aggiungi del latte, facendo attenzione che l’imposto non diventi troppo appiccicoso: deve formare un panetto morbido e liscio. Se aggiungi troppo latte dovrai aumentare la farina leggermente, facendo attenzione a riequilibrare bene la ricetta perché gli scones non diventino troppo duri: meglio quindi procedere gradualmente e non sbagliare.

Stendi il panetto su una spianatoia con le mani finché l’impasto steso risulterà spesso circa 2 o 3 cm (a seconda di quando gonfi vuoi i tuoi scones, io li ho stesi più sottili). A questo punto puoi tagliare l’impasto con un cutter tondo oppure con un bicchiere, del diametro che preferisci. Se stai organizzando un tea time con molti dolci, preferisci una misura piccola, perché gli scones all’albicocca tendono ad essere molto sazianti.

Una volta utilizzato tutto l’impasto per ottenere i dischi, posizionali sulla carta da forno ed infornali, dopo averli spennellati con del latte per renderli bruniti in superficie, per circa 10/15 min.

Come preparare gli scones

Consigli:

Essendo facili e veloci da preparare, li puoi fare anche subito prima di avere ospiti improvvisi, oppure congelarne un po’ di impasto da crudi (senza aggiungere il latte fino al momento della preparazione) per doverli solo cuocere al bisogno.

Puoi gustarli tagliati a metà e cosparsi di marmellata e sopra una spruzzata di crema al burro (clotted cream) alla maniera tipica del Devon, oppure spalmati semplicemente con del burro, come in Cornovaglia.

In Italia non abbiamo gli ingredienti necessari per preparare la clotted cream, perché si parte da una panna molto grassa per realizzarla. Puoi sostituire questa crema con una semplice crema montata al burro, oppure con la più leggera crema chantilly.

Si possono preparare anche gli scones senza frutta, oppure con uvetta al posto delle albicocche fresche, o con le albicocche essiccate. Esiste anche la versione salata, da spalmare di formaggio cremoso e salmone, perfetta per gli aperitivi o un tea time salato.

In Inghilterra si utilizza la farina per dolci autolievitante: io ho preferito la morbidezza della manitoba, ma puoi benissimo usare la farina 00.

Come abbinamento con il tè sono adatti tutte le tipologie classiche di tè, io però preferisco richiamare le albicocche con un tè nero o verde aromatizzato alla pesca o albicocca, magari arricchito di petali di girasole, mango e frutto della passione se ami un gusto esotico, per intensificarne il gusto e poterlo gustare anche freddo.

Scones alla frutta con marmellata e burro

Buon tè delle cinque!

Angela

Le ricette del Daffodil Cottage per l’ora del tè: Pancake senza lattosio all’arancia

Pancake senza lattosio all'aroma di arancia

La ricetta del mese di luglio per il tuo tè delle cinque secondo il ricettario del Daffodil Cottage è facile, veloce e senza utilizzare il forno!

Questo mese prepariamo assieme i Pancake senza lattosio all’arancia, che puoi preparare nel metodo classico o anche in bottiglia (senza sporcare nulla!).

Questi pancake derivano dalla classica ricetta americana, hanno però il vantaggio di non contenere lattosio ed essere ugualmente morbidi e veloci da fare, nonché più leggeri e digeribili.

Pronta a tuffarti nella loro incredibile morbidezza?

Tanti morbidissimi pancake senza lattosio all'arancia

Ingredienti:

  • 150 gr di farina di tipo 2
  • 250 gr di farina di farro
  • 3 uova
  • mezza bustina di lievito vanigliato per dolci
  • 300 gr di acqua
  • 130 gr di zucchero bianco
  • aroma di fiori d’arancio a piacere
  • 1 fialetta aroma d’arancia oppure la scorza di un’arancio grattugiato bio

 Pancake senza latte al profumo d'arancia

Procedimento:

 

Puoi preparare i pancake in due modi, molto veloci entrambi:

  1. Metodo classico:
    Metti in una ciotola lo zucchero e le uova e mescola bene con una frusta. Aggiungi la farina dei due tipi setacciata assieme al lievito e gli aromi, sempre continuando a mescolare. Versa a filo l’acqua, continuando sempre ad amalgamare il tutto con la frusta, fino ad ottenere un composto fluido ma non troppo liquido, privo di grumi. Se la consistenza ti sembra troppo dura o troppo liquida puoi regolare aggiungendo acqua o farina a seconda delle necessità (dipende molto dal tipo di farina che utilizzi);
  2. In bottiglia:
    Metti tutti gli ingredienti dentro una bottiglia di plastica vuota da 2 litri, aiutandoti con un imbuto. Agita molto bene a lungo il tutto per mescolare.
    Usa direttamente la bottiglia per versare la quantità giusta di impasto in padella di volta in volta.

Per cuocere i pancake versa un mestolo circa di impasto al centro di una padella antiaderente (va benissimo quella per le crepes oppure anche una padella in ceramica). Il primo pancake solitamente non viene bene: tranquilla, è perfettamente normale ed “aiuta” la padella a formare meglio i pancake successivi.
Continua a versare quindi i pancake. Quando iniziano a fare delle grosse bolle in superficie significa che è il momento giusto per girarli dall’altro lato, facendoli cuocere brevemente anche da quella parte (ci vorrà molto meno tempo rispetto al primo lato).
Puoi decidere tu quanto ti piacciono cotti, basterà assaggiarli per capirlo.
Continua ad impilare i pancake uno sopra l’altro su un piatto man mano che li prepari: in questo modo rimarranno caldi a lungo.

Pancake senza latte al profumo d'arancia

Consigli:

I pancake sono ottimi appena fatti, oppure riscaldati in padella per pochi istanti.
Questa versione all’arancia si sposa divinamente con la Nutella, la marmellata di albicocche e lo sciroppo d’acero, ma anche con il miele d’arancio.
Puoi arricchire il tuo pancake con panna, gelato, crema pasticcera, frutta fresca o con qualunque cosa ti suggerisce la fantasia.

Come abbinamento ti consiglio un infuso di frutta, meglio se a base di frutta esotica e fresca come ananas, cocco, mandarino, arancia, limone e magari un po’ di zenzero rinfrescante: dipende molto dai tuoi gusti e da cosa spalmerai sul tuo pancake.

La farina di farro e la farina di tipo 2 rendono i pancake molto morbidi e sono farine più salutari rispetto alla classica farina 00 perché meno raffinate.

Con le dosi indicate otterrai più o meno i pancake che vedi in foto, se li fai di grandezza media.

Se i pancake si rompono, ungi la padella con una noce di burro.

Puoi realizzare anche delle ottime crepes partendo dalla stessa ricetta ma eliminando del tutto il lievito oppure mettendone solo una piccolissima quantità e distribuendo l’impasto sulla padella ampiamente, in uno strato sottile.

Buon tè delle cinque!

Angela

Le ricette del Daffodil Cottage per l’ora del tè: Fresh Iced Tea

Tè freddo estivo aromatizzato alla menta e fragole

[foto: web]

La ricetta del mese di giugno per il tuo tè delle cinque secondo il ricettario del Daffodil Cottage è moooolto rinfrescante!

Questo mese prepariamo assieme un Fresh Iced Tea, perché visto il caldo non abbiamo proprio voglia di metterci ai fornelli, quindi è ora di un bel tè all’aria aperta!

Per la base io ho scelto il mio Daffodil Earl Greynaturalmente, ma tu puoi usare anche un tè verde oppure un infuso alla frutta, se preferisci una bevanda senza teina: sono entrambi perfetti per questa preparazione estiva.

Sei pronta ad immaginare di essere su un prato sulle rive del Tamigi alla periferia di Londra, mentre ti gusti il tramonto con il tuo cocktail di tè freddo in mano?

blur-brew-close-up-428615

[foto: web]

Ingredienti:

  • tè a piacere (meglio se tè verde o Earl Grey) oppure un infuso di frutta 15 gr
  • 1 lt  di acqua calda
  • 500 gr di fragole fresche
  • il succo e la scorza di un limone bio
  • foglie di menta fresca
  • ghiaccio a piacere
  • zucchero o miele millefiori a piacere

 Il tè delle cinque in estate: l'occasione ideale per una pausa leggera e rinfrescante

[foto: web]

Procedimento:

Per preparare il tè freddo si può utilizzare due diversi procedimenti: a freddo o a caldo. Io preferisco procedere a caldo, perché facendo infondere alcuni tipi di tè a freddo per un periodo lungo (è necessaria una notte di riposo in frigo), la bevanda può assumere un sapore troppo amaro e forte.

Procedi quindi preparando la dose di foglie o bustine indicata sulla confezione, versandoci sopra l’acqua bollente a seconda della quantità di tè freddo che vuoi preparare (le dosi qui sono per circa un litro di tè).

Lascia in infusione le foglie per il tempo indicato oppure a seconda del tipo di tè (se hai dei dubbi puoi scaricare gratis la mia tabella qui, con tutte le tempistiche di infusione dei principali tè in commercio).

Se utilizzi il Daffodil Earl Grey Tea come me, il tempo è di 3-5 min a 100°C.

Se desideri aggiungere zucchero o miele fallo ora, così si scioglierà in modo ottimale.

A questo punto puoi procedere in due modi, dopo aver filtrato le foglie:
– lasciar riposare il tè per tutta la notte in frigo
– se sei di fretta puoi versarlo direttamente sul ghiaccio, ricordandoti che l’aggiunta di quest’ultimo renderà la bevanda meno intensa ma fresca più facilmente.

Una volta ottenuto il tè freddo puoi aggiungere gli altri ingredienti del cocktail: le fragole tagliate a cubetti, pezzi di scorza e il succo di limone e le foglie di menta sminuzzate a mano oppure passate al pestello.

Ecco pronto il tuo tè freddo Fresh Iced Tea!

Come preparare una gustosa bevanda estiva a base di tè

[foto: web]

Consigli:

Puoi abbinare al tuo tè freddo qualunque dolcetto, ma sarebbe perfetta una crostata con curd di fragole fresche, che riprenda l’aroma fruttato e agrumato del dolce. Questo mese non sono riuscita a fotografare la mia (è stata divorata troppo in fretta), ma appena la rifarò pubblicherò tutta la ricetta!
Se non hai voglia di cucinare opta per la marmellata di fragole o di frutta fresca, da spalmare su delle focaccine dolci che puoi acquistare già pronte, sono ottime quelle con il burro!
Per dolcificare naturalmente il tè puoi scegliere il miele millefiori: ricco di proprietà benefiche, ha un gusto fiorito e non troppo coprente, amato anche dai più piccoli.
Se vuoi rendere speciale il tuo pic nic estivo aggiungi una tovaglia a fiori o a quadri e tanta frutta fresca di stagione, sarà un’occasione unica per trascorrere un momento di dolcezza insieme a chi ami.

Buon tè delle cinque!

Angela

Le ricette del Daffodil Cottage per l’ora del tè: Earl Grey Chiffon Cake

Earl Grey Chiffon Cake

La ricetta del mese di maggio per il tuo tè delle cinque secondo il ricettario del Daffodil Cottage è dedicata alla persona più speciale: la mamma!

Questo mese prepariamo assieme una Earl Grey Chiffon Cake, la torta più morbida che tu abbia mai gustato!

Dal delicatissimo profumo di tè Earl Grey, questa soffice torta può essere aromatizzata anche con altri tipi di tè, come il tè verde o bianco, o semplicemente alla vaniglia o un agrume (limone o arancia), secondo le proprie preferenze o quelle della mamma a cui vorrete donarla.

Sarà un tè delle cinque davvero speciale questo mese, quindi prepara il tuo servizio da tea più romantico e un bel mazzo di fiori come centrotavola!

Questa torta di origine americana è molto amata anche in Inghilterra, grazie alla sua capacità di assorbimento della bevanda british per eccellenza e alla sua semplicissima preparazione.

Non contiene burro né latte, risultando anche molto leggera da digerire!

Earl Grey Chiffon Cake

Ingredienti:

  • 5 + 3 gr di tè Earl Grey in polvere
  • 90 ml di acqua calda
  • 3 uova grandi
  • 85 gr di zucchero
  • 40 ml di olio di semi
  • 75 gr di farina per dolci (70 gr di farina 00 + 5 gr di amido di mais)
  • mezza bustina di lievito per dolci
  • una bustina di cremor tartaro
  • aroma al bergamotto a piacere

 Earl Grey Chiffon Cake

Procedimento:

Preriscalda il forno a 170° C (statico).
Inizia macinando con un macina caffè oppure in un mortaio i 5 gr di tè Earl Grey in foglie, fino ad ottenere una polvere finissima.

Con i rimanenti 3 gr di tè Earl grey e l’acqua bollente prepara un tè in una tazza, lasciando in infusione a lungo le foglie, per ottenere un tè intenso. Attendi che si raffreddi e usane soltanto 60 ml.

Dividi i tuorli dagli albumi delle tre uova, aggiungi ai tuorli 1/3 dello zucchero in una scodella, montandoli assieme all’olio vegetale e al tè che si è raffreddato e a quello in polvere.

Aggiungi un po’ alla volta la farina, il lievito e il cremor tartaro, setacciandoli per evitare grumi e continuando a mescolare fino a ottenere un composto liscio ed omogeneo.

Puoi aggiungere se lo desideri dell’aroma di bergamotto o fiori d’arancio, per aumentare il naturale profumo del tè.

In un contenitore ben pulito non in plastica, monta i bianchi d’uovo a neve: questo passaggio è fondamentale per la riuscita di una chiffon cake morbidissima!
Inizia a velocità media, finchè gli albumi diventano spumosi, opachi e ricchi di bolle. Aggiungi 1/3 dello zucchero che era rimasto dal passaggio precedente e continua a montare con le fruste elettriche. Dopo circa 30 secondi, aumenta la velocità al massimo e aggiungi gradualmente lo zucchero restante.
Gli albumi saranno montati perfettamente dopo circa 2/3 minuti dal momento in cui avrai aumentato la velocità al massimo.
Puoi capire quando sono pronti dalle “punte” che formano, che resteranno ben ferme, senza piegarsi.
Non montare troppo gli albumi per evitare che si smontino irrimediabilmente.

Con una spatola unisci gradualmente gli albumi montati a neve al resto del composto, amalgamando bene il tutto con molta delicatezza dal basso verso l’alto.

Versa il composto in uno stampo per chiffon cake o per ciambella grande, in modo che abbia spazio per crescere. Non ungere o infarinare lo stampo: la torta deve attaccarsi alle pareti dello stampo per crescere.

Batti alcune volte lo stampo e passa uno stecchino nel composto per evitare la formazione di spazi vuoti nel dolce.

Cuoci in forno per 30-35 minuti, facendo la prova dello stecchino o provando a premere la superficie della torta (deve fare un effetto materasso, morbido ma che ritorna indietro).

Lascia raffreddare la torta all’interno dello stampo, a testa in giù: puoi aiutarti infilando il foro centrale dello stampo nel collo di una bottiglia, per tenerla sospesa, oppure una griglia.

A raffreddamento ultimato, se la torta non si è staccata da sola dallo stampo con la forza di gravità, puoi passare pian piano una spatola lungo i bordi per estrarla.

Spolvera con lo zucchero a velo e servila!

Earl Grey Chiffon Cake

Consigli:

Il tè in abbinamento che ti suggerisco per questo mese è ovviamente un tè nero Earl Grey, il mio preferito.
Ne trovi di tutti i tipi, scegli una varietà molto profumata, meglio se in foglia libera anziché in bustine. Io acquisto il mio preferito direttamente a Londra da un fornitore storico, se vuoi lo possiamo acquistare assieme!
Ti consiglio l’abbinamento esclusivamente con questo tè, perché è l’unico in grado di esaltare al massimo il sapore della torta, essendo anche contenuto al suo interno in ben due forme diverse.

Buon tè delle cinque!

Angela

Le ricette del Daffodil Cottage per l’ora del tè: Muffin Double Chocolate

Muffin doppio cioccolato del Daffodil Cottage

La ricetta del mese di aprile per il tuo tè delle cinque secondo il ricettario del Daffodil Cottage è davvero super, super speciale, quindi hurry up, mani in pasta!

Questo mese prepariamo assieme i muffin Double Chocolate, golossissimi!

Ebbene sì, un cioccolato solo non ci bastava, lo abbiamo quindi raddoppiato.

In questa ricetta abbiamo usato il cioccolato al latte e fondente, ma puoi utilizzarlo bianco o con l’aggiunta di nocciole, come preferisci tu!

Sono perfetti per una pausa golosa, come premio quando ti senti un po’ giù o in ogni momento in cui ti va di festeggiare.

La loro forma esageratamente gonfia fa subito allegria!

Contengono inoltre poco zucchero, proprio per lasciare spazio al vero sapore del cacao!

Ingredienti:

  • 20 gr di cacao amaro in polvere
  • 20 gr di amido di mais
  • 80 gr di zucchero
  • mezza bustina di lievito vanigliato per dolci
  • 50 gr di gocce di cioccolato al latte
  • un pizzico di sale
  • 200 ml di latte senza lattosio
  • 70 ml di olio di mais
  • 2 tuorli d’uovo
  • 1 uovo intero
  • 240 gr di farina 00
  • 20 gr di nocciole tritate grossolanamente

 Muffin Double Chocolate per intolleranti al lattosio

Procedimento:

Setaccia in una ciotola tutti gli ingredienti secchi con un colino: farina, amido di mais, lievito e cacao in polvere aggiungendo un pizzico di sale e lo zucchero.
Aggiungi le uova con una frusta, lavorando per bene l’impasto, e subito dopo l’olio e il latte. Mescola ancora brevemente, solo per il tempo necessario ad amalgamare il tutto senza grumi.
E’ il momento delle gocce di cioccolato e delle nocciole tritate: girale soltanto con una spatola, per distribuirle in modo uniforme.

Trasferisci l’impasto nella teglia per muffin o nei pirottini in silicone, mettendo circa 3 cucchiai di impasto per ogni muffin.

Inforna a 180° per 15 min o comunque fino a cottura ultimata (forno statico).

Gusta i tuoi muffin Double Chocolate ancora tiepidi per esaltare al massimo la dolcezza del cioccolato che si scioglie all’interno!

Muffin al Doppio Cioccolato

Consigli:

Anziché utilizzare nocciole e gocce di cioccolato, puoi sminuzzare al coltello la tua tavoletta con nocciole intere preferite, sempre che tu riesca a non mangiartela tutta mentre la stai tagliando! In questo caso il risultato sarà ancora più rustico e goloso.

Per utilizzare lo stampo per muffin senza sporcarlo né ungerlo con burro, puoi disporre in ogni forma dei pirottini in carta: in questo modo i muffin non attaccheranno e saranno pronti da servire.

Il tè in abbinamento che ti suggerisco per questo mese è un classicone: un tè nero English Breakfast, che tutti abbiamo in casa, perché è il più indicato ad esaltare la cioccolata e il più facilmente reperibile fra quelli che si abbinano bene con questo alimento!

Buon tè delle cinque!

Angela

Le ricette del Daffodil Cottage per l’ora del tè: Carrot Cake con uvetta

Carrot Cake inglese con uvetta

La ricetta del mese di marzo per il tuo tè delle cinque secondo l’usanza del Daffodil Cottage arriva ancora una volta dalla nostra amata Inghilterra e la si può gustare in tantissimi modi, fra cui glassata (per chi ama la glassa classica bianca) per aggiungere un po’ di dolcezza in più secondo la tradizione, o in versione muffin con lo stesso impasto: sto parlando della famosissima Carrot Cake!

Questa volta il dolce è completamente privo di latticini, per gli intolleranti al lattosio va benissimo quindi. 

Ideale come colazione, merenda e anche come sfizio serale (lo so, non si dovrebbe fare…), è una torta morbida e dal profumo nordico molto intenso ed originale, per chi ama provare sapori nuovi, da preparare con le carote che spesso avanzano in frigo.

Il suo aroma particolare è ideale come coccola di fine inverno perché è molto naturale e non troppo pesante, perfetta per andare incontro alla primavera con un sorriso!

Si tratta di una torta non particolarmente dolce, ma piuttosto speziata e decisa, che porterà in casa una fragranza che non è molto diffusa da noi, ma perfetta per chi ama i dolci integrali.

carrot cake integrale ricetta inglese con uvetta aromatizzta

Ingredienti:

  • 170 gr di uvetta
  • 1 bicchierino di rum
  • acqua tiepida q. b. per l’ammollo
  • 250 gr di farina 00
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 2 cucchiaini di bicarbonato di soda
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1 cucchiaino raso di cannella
  • 4 uova
  • 250 ml di olio di mais
  • 110 gr di zucchero di canna
  • 330 gr di carote grattugiate

Carrot cake torta di carote integrale senza lattosio

Procedimento:

Per prima cosa metti in ammollo l’uvetta nell’acqua tiepida con il rum, per circa 15 minuti. Al termine del tempo stabilito, scola e strizza l’uvetta, mettendola da parte.

Riscalda il forno a  180° e prepara uno stampo imburrato oppure ricoperto di carta da forno, della misura che preferisci (io ho usato uno stampo tondo medio).

Mescola insieme in una terrina capiente, la farina, il lievito, il bicarbonato (tutti setacciati), il sale e la cannella.
A parte unisci alle uova l’olio e lo zucchero di canna, montandole con le fruste.
Aggiungi il composto agli ingredienti secchi nella prima terrina, fino a quando si amalgamano bene, senza mescolare oltre.

Aggiungi al preparato le carote grattugiate e l’uvetta infarinata (per evitare che finisca sul fondo) e versa il tutto nello stampo.

Cuoci in forno a 180 ° per 30 minuti. Attenzione a non prolungare troppo la cottura: lo zucchero di canna brucia facilmente, specialmente sul fondo!

Sforna la carrot cake e deliziati con il suo aroma!

Torta morbida di carote ricetta inglese

Consigli:

Questa torta è tradizionalmente preparata con lo zucchero di canna: il vero zucchero di canna è molto particolare e dal gusto intenso, non ha niente a che fare con lo zucchero di canna in versione “occidentale” che spesso troviamo al supermercato. Io ho usato zucchero di canna peruviano, ma se non ami il suo sapore intenso puoi benissimo sostituirlo con lo zucchero classico bianco, per avere un dolce più adatto a tutti.

Il rum per l’ammollo può essere sostituito con una fialetta di aroma di arancia, specialmente se prepari la torta per i bambini.

Se preferisci il burro all’olio di mais puoi tranquillamente sostituirlo nelle stesse quantità, ottenendo però un dolce più “pesante”.

Al Daffodil Cottage la Carrot Cake viene accompagnata preferibilmente da un tè Roiboos agli agrumi, naturalmente privo di caffeina e adatto a chi soffre di calcolosi renale (come me) perché privo di ossalati, dal profumo avvolgente e fresco.

Buon tè delle cinque!

Angela

Le ricette del Daffodil Cottage per l’ora del tè: crostata profumata alla vaniglia

Crostata profumata alla vaniglia facile e deliziosa

Ecco la ricetta del mese pensata per rendere speciale il tè delle cinque secondo l’usanza del Daffodil Cottage: sei pronta per il tuo momento speciale?

Realizza con noi la crostata profumata alla vaniglia!

Anche questa volta ho usato ingredienti a basso contenuto di latte, per gli intolleranti al lattosio, ma puoi realizzare la stessa ricetta anche in versione “normale”.

Si tratta di una versione semplificata della classica crostata con crema pasticcera alla vaniglia, ideale come alternativa alle tartellette (sì, lo ammetto, sono le mie preferite quelle alla frutta!).

Questa crostata è il fine pasto ideale per la cena di San Valentino con il tuo amato/a!

Crostata profumata alla vaniglia facile e deliziosa

Ingredienti per la frolla:

  • 300 gr di farina 00
  • 150 gr di burro
  • 1 uovo intero
  • 150 gr di zucchero
  • 1/2 bustina di lievito per dolci vanigliato
  • un pizzico di sale
  • una fialetta di aroma vaniglia

 Ingredienti per il ripieno:

  • 500 ml di latte senza lattosio
  • 3 tuorli d’uovo
  • 100 gr di zucchero
  • 70 gr di farina
  • aroma vaniglia (una bustina) oppure una stecca di vaniglia (semi)

Crostata alla vaniglia del Daffodil Cottage

Procedimento:

Inizia dalla crema: si tratta in pratica di una crema pasticcera molto facile da fare, in cui è impossibile fare grumi, che non contiene troppa farina e che necessita di poca cottura.

Metti 400 ml di latte in un padellino antiaderente, aromatizzalo con la vaniglia o la bustina di vanillina e mettilo a scaldare a fiamma media. In una ciotola a parte mescola insieme con la frusta i tuorli con lo zucchero, la farina setacciata e i 100 ml di latte restanti, poco alla volta, finché la crema risulterà fluida.

Aggiungi la crema al latte che sta bollendo dolcemente, continuando a girare con la frusta per pochi minuti sulla fiamma al minimo: come per magia si formerà la crema pasticcera!

Metti da parte la crema alla vaniglia e conservala, appena si è raffreddata, in frigo (puoi prepararla anche il giorno prima).

Per realizzare la frolla unisci tutti gli ingredienti in una spianatoia e lavorali a mano a lungo, finché non si forma una bella palla liscia.

Fai riposare la pasta alcuni minuti in frigo, per riuscire a stenderla meglio, dopodiché ricopri il tuo stampo per crostata di uno strato più o meno spesso di pasta (a me piace bello spesso) e stendi sopra la crema, dopo aver forato la pasta con i rebbi di una forchetta.
Se ti avanza dell’impasto puoi decorare la crema con delle strisce o più semplicemente con dei decori fantasia (io ho fatto un cuore centrale, perfetto come dolce per San Valentino).
Cuoci in forno statico per 30 minuti circa a 180°.

Sforna la crostata e degustala con la tua dolce metà!

Crostata alla vaniglia cuore di decorazione centrale

Consigli:

Una delle particolarità di questa crostata è l’aroma intenso di vaniglia: è presente nella frolla e anche nella crema, per rendere il sapore persistente. Se preferisci l’aroma di limone puoi tranquillamente sostituirlo a quello di vaniglia, oppure mettere l’aroma che preferisci, purché in fiale o polveri delle stesse quantità di quelle descritte.

La frolla che otterrai è meno “burrosa” della classica, quindi sarà un po’ più fragrante e meno pesante da digerire!

Al Daffodil Cottage la crostata alla vaniglia è sempre accompagnata da un tè bianco profumato alla vaniglia, delicato e aromatico.

Buon tè delle cinque!

Angela