La pietra del mese di gennaio: il granato

gemma-granato-garnet-pietra-del-mese-gennaio.jpg

Con questo primo articolo si inaugura una nuova rubrica sul nostro blog.

Ogni primo lunedì del mese (tranne in questo mese, of course!) pubblicherò un articolo per farvi conoscere la pietra del mese: si tratta della pietra che, secondo la tradizione, protegge ed aiuta i nati in quel mese (anche detta nei Paesi anglosassoni “birthstone“).

Può essere un’idea regalo originale, che può anche aiutare chi riceve il gioiello realizzato con quella pietra a risolvere alcuni piccoli problemi quotidiani di cui può essere affetto, in quanto nato in quel periodo.

Iniziamo quindi con la pietra per i nati nel mese di gennaio: il granato.

La storia

Pietra dal colore rosso profondo, lucente, molto simile ai chicchi di melograno, da cui deriva il suo nome (dal latino “granatum”, seme di melograno).
Nell’antica Grecia la melagrana era simbolo di passione e eterno amore, nonché di fascino femminile.
Durante i viaggi veniva spesso portata addosso una pietra di granato, perché si credeva che illuminasse il cammino, eliminando gli incubi e gli incidenti.
Gli Anglo-Sassoni e i Vichinghi adoravano questa pietra, perché con il suo colore sanguigno era in grado di aumentarne la forza in battaglia, perciò la utilizzavano spesso nelle spade.
Nel Medioevo i re usavano mettere una pietra di granato nei calici prima di bere, perché si credeva proteggesse dagli avvelenamenti e ne evitasse la morte.
Nell’epoca Vittoriana, infine, gli anelli con il granato erano simbolo di fedeltà fra innamorati. Si riteneva fosse in grado di curare le ferite del cuore dovute a un amore costretto a una separazione forzata, aiutando il ricongiungimento e il rinsaldamento dei legami.

Gli effetti

A livello fisico il suo effetto più potente si ha a livello del cuore e del sangue come stimolante  e riequilibrante. Anche chi soffre di melanconia e depressione ne può trarre grande beneficio.

Molto utile nel mondo degli affari, per aiutare ad attirare persone che garantiscano successo alla propria attività, specialmente nel caso dell’avvio di un nuovo lavoro da casa.

Le varianti e gli abbinamenti

Il colore più diffuso è un rosso intenso, borgogna, ma la pietra, essendo così chiamati diversi minerali di un gruppo di vari silicati, può avere diversi colori, dall’arancio-giallo al verde. Si formano tutte ad alte temperature e ad alta pressione, essendo quindi considerate pietre ignee o pietre di fuoco.

Per montare questa pietra sono ideali sia i metalli color argento che color oro, entrambi ne esaltano caratteristiche diverse ma molto belle, e si abbina benissimo con tonalità chiare di rosa con l’opale rosa o il quarzo rosa, così come con tutte le gradazioni di cristalli Swarovski di colori affini, che aggiungono preziosità e luce alla pietra naturale stessa.

Io l’ho utilizzata negli orecchini Acorn Warm  e nella collana abbinata, a piccoli tocchi.

Se conosci qualcuno nato a gennaio questa pietra è quindi l’ideale per donargli tranquillità, se indossata sempre oppure portata con sé.

Angela

Bijoux d’autunno Daffodil…piccoli tesori

acorn_warm_collana4

C’è voluto molto tempo per idearli. Inizialmente avevo in mente soltanto la volontà di usare alcune delle ghiande che in questo periodo riempiono il mio giardino e i boschi. Già lo scorso anno ne avevo raccolte alcune, ma poi, indecisa su come trattarle e conservarne i frutti, avevo lasciato perdere, conservandone alcune come decorazione in un vasetto di vetro. Poi all’improvviso quest’anno ho deciso: una specie di visione, un’illuminazione e già sapevo dentro di me che colori avrei usato, e che aspetto volevo avessero i bijoux. Ma soprattutto ho deciso di raccogliere solamente le cupole superiori delle ghiande, di un materiale duro e resistente, legnoso. Dopo averle fatte ben asciugare al sole e averle spazzolate con cura una ad una per pulirle da terra e piccoli residui, ho iniziato a verniciarle a pennello con una vernice ad acqua, dalla finitura opaca quasi invisibile, lasciandole più naturali possibile. Fatto questo ho iniziato a forarle con il trapanino elettrico Dremel e mi sono lasciata trasportare dal delizioso profumo del legno quando si riscalda mentre viene lavorato (adoro quella fragranza fin da piccola!). Ho poi levigato alcune piccole sporgenze sulla sommita, per renderle confortevoli.

Finalmente erano pronti: piccoli componenti naturali da assemblare!
Nei giorni successivi ho abbozzato, colorato dei disegni preparatori, fatto alcune modifiche e infine montato interamente a mano i bijoux. Sono nate così una collana e due orecchini (tutti rigorosamente anallergici) che ora vi presento meglio…..

Le novità fanno parte di una collezione limitata e sono tutte pezzi unici realizzati interamente a mano.

La prima è la collana asimmetrica Acorn Warm, costituita da un filo di agata cracked sfaccettata, in diverse gradazioni di colori autunnali (borgogna scuro, vinaccia, marrone, arancio, verde bosco e tante altre colorazioni intermedie). I pendenti sono composti da gocce in vetro trasparente o opaco montate su VERE cupole di ghianda (pericarpi) trattate come vi dicevo prima.
Ognuna è sormontata da chips di pregiato granato color rosso profondo e piccole sfere di vetro cracked color arancio intenso.
La collana è volutamente più lunga da una parte, perchè amo l’asimmetria e l’effetto di meraviglia che dà in chi ci guarda.

acorn_warm_orecchini2s

Abbinabili alla collana, gli orecchini Acorn Warm sono anch’essi asimmetrici.
Sono costituiti da agata cracked sfaccettata, nelle stesse gradazioni di colori autunnali e anche in questo caso i pendenti sono composti da gocce in vetro montate su VERE cupole di ghianda (pericarpi), raccolte in natura, pulite, levigate e verniciate ad acqua.
Come nella collana, ognuno è sormontato da chips di granato color rosso profondo o piccole sfere di vetro cracked color arancio intenso.

sweet_autumn_orecchini2s

Gli orecchini asimmetrici Sweet Autumn, anche loro realizzati interamente a mano, sono invece costituiti da agata di fuoco a rondelle nei colori delle foglie in autunno (marrone, verde, beige, terra) e agata di fuoco Burnt Sienna a sfere sfaccettate, alternata a agata di fuoco Golden Rod a sei lati, dalla forma insolita e colore nocciola maculato.
I pendenti sono montati su VERE cupole di ghianda (pericarpi) sovrapposte.

black_cat_collana3s

Per finire, siccome ci avviciniamo ad Halloween e mi è presa l‘irrefrenabile passione per i cabochon in vetro e/o in resina, ho realizzato la collana asimmetrica Black Cat. Volevo qualcosa a tema, ma anche di speciale, da poter indossare ogni volta che lo desideriamo, perchè comunuque chic nell’anima. Ho subito pensato, avendone uno e avendone avuti altri ed amandoli alla follia, a un gatto nero.
Così la collana è costituita da una catena a maglia rotonda di media grandezza, con perle in vetro ad effetto occhio di gatto nere, piccola perla sfaccettata a bicono gialla cangiante e sottile disco in madreperla naturale colorata.
Anche il cabochon è stato realizzato totalmente a mano, con un quadrato in vetro sovrapposto all’immagine di un gatto nero, stampata su cartoncino e poi assemblata. Il retro è rifinito con vellutino nero.
La collana è volutamente più lunga da una parte, per poter portare la foto del gatto all’altezza del proprio cuore!! Solo per vere amanti dei felini!

Infine, vi ricordo che come sempre è attiva la promozione di spedizione gratuita con 4 bijoux sul mio sito (basta cliccare sul link qui sotto per raggiungerlo e visitarlo).

Sto ora lavorando a bijoux in resina e pendenti in vetro, per un progetto totalmente nuovo di cui vi parlerò a breve, continuate a seguirmi! Per ora non voglio svelarvi troppo! ;-D

banner_promo_spedizione_free

A presto con altre novità,
Angela