Shortbread inglesi | Le ricette del Daffodil Cottage per l’ora del tè

Piatto di biscotti per il tè shortbread al burro e gocce di cioccolato

Con l’arrivo dell’autunno il tè delle cinque secondo il ricettario del Daffodil Cottage diventa ancora più speciale! Questo mese prepariamo insieme i classici shortbread al burro, con un’aggiunta speciale di gocce di cioccolato!

Fragranti e friabilissimi appena usciti dal forno, diventano poi dei perfetti biscotti da inzuppo il giorno dopo. Non possono assolutamente mancare in qualunque tea time che sia degno di questo nome!

E tu come preferisci gustarli?

Ricetta per preparare gli originali shortbread scozzesi

Ingredienti per l’impasto:

  • 300 gr di farina 00
  • 145 gr di farina di riso
  • 140 gr di zucchero di canna integrale
  • 300 gr di burro
  • aroma alla vaniglia
  • 3 prese di sale
  • gocce di cioccolato fondente a piacere

Come preparare gli shortbread biscotti da tè inglesi al burro

Procedimento:

Preriscalda il forno a 180° C e prepara una teglia ricoprendola con della carta da forno.

Inizia a preparare l’impasto aggiungendo al burro molto morbido lo zucchero ed azionando il mixer finché l’impasto non risulterà omogeneo e il burro si sarà ben sciolto, diventando cremoso.

Aggiungi all’impasto le due farine, l’aroma alla vaniglia e il sale e continua a impastare fino all’assorbimento completo della farina. Non è necessario setacciare gli ingredienti secchi.

Stendi l’impasto ottenuto sulla teglia, formando un quadrato con le mano alto circa 1/2 cm.

Metti a riposare la teglia con l’impasto in frigorifero da un minimo di 30 min a un massimo di 2 giorni (puoi preparare il tutto in anticipo e cuocerlo al momento dell’arrivo degli ospiti).

Togli l’impasto freddo dal frigo, bucheralla la superfice con una forchetta e cospargi alcune fasce di impasto con le gocce di cioccolato, mentre il resto se ti piace puoi arricchirlo di una spolverata di zucchero.

Cuoci l’impasto finale a 180° in forno statico per 25 min.

I biscotti shortbread si conservano per una settimana in un contenitore ermetico (se riesci a non mangiarli prima!).

Biscotti perfetti per il teatime: gli shortbread inglesi

Consigli:

Questi biscotti sono tradizionalmente preparati con lo zucchero di canna semolato, ma io ho utilizzato l’integrale per avere un sapore più deciso che ricorda la liquirizia. Se ami in particolare il sapore di burro molto intenso di questi biscotti inglesi, usa lo zucchero bianco semolato, che non darà un’aroma all’impasto lasciando spazio al sapore naturale del burro.

Puoi anche omettere l’aroma di vaniglia se preferisci un sapore più tipicamente “british”.

Le gocce di cioccolato fondente sono una coccola extra in vista dell’arrivo dei primi freddi, ma puoi benissimo preparare gli shortbread in versione classica o arricchiti da noci o nocciole tritate, frutta secca o altri aromi a tuo gusto (compresa la vaniglia in bacche).

Ogni tè inglese è perfetto in abbinamento a questi tipici biscotti goduriosi: non temere di sperimentare qualunque abbinamento dal classico tè nero al più esotico infuso della tua credenza. Io li adoro con il nostro esclusivo Daffodil Earl Grey.

Buon tè delle cinque!

Angela

Annunci

Come pulire il bollitore del tè in modo naturale

 

Come pulire il bollitore del tè dal calcareSpesso a forza di bollire acqua per preparare il nostro tea il bollitore si riempie di una patina bianca, opaca, da cui possono staccarsi anche pezzettini: si tratta del calcio presente nell’acqua, che evaporando si deposita assieme ad altre sostanze formando il calcare.
Prima di lavare il tuo bollitore in acciaio inox o elettrico con acqua e sapone aspetta però!
Questo metodo potrebbe soltanto risolvere minimamente il problema, lasciandoti con alcuni punti difficilissimi da raggiungere che presentano ancora tracce di calcare.

Inoltre, è sconsigliato usare saponi, anche se biologici, per non alterare il gusto dei tè che preparerai in futuro.

Come fare allora?

Ti svelo un piccolissimo trucchetto: metti una o due dita di aceto bianco all’interno del bollitore, senza aggiungere acqua. Fai bollire l’aceto a 100°C per alcuni secondi e vedrai il calcare sparire come per magia!
Senza fatica, in ogni angolo del bollitore, facilmente e con risultati speciali!

E la puzza?
Certo, l’odore di aceto bollente non è il massimo, ma non ti preoccupare! Svanisce in fretta, evaporando naturalmente, quindi ti basterà aprire un attimo la finestra ed arieggiare la stanza.
Nessun residuo nemmeno per quanto riguarda il sapore, perché dopo l’evaporazione non rimane nemmeno quello!
Se hai fretta e non puoi aspettare l’evaporazione naturale dell’aceto, fai bollire mezza tazza di acqua come risciacquo, poi gettala via.

In caso di presenza di grasso o unto sull’esterno del bollitore prova a pulirlo con una salvietta inumidita di bicarbonato e acqua tiepida: vedrai che risultati!

Non gettare l’aceto usato: lo puoi riutilizzare per sciacquare e disinfettare anche il lavandino, la rubinetteria o altro che desideri ripulire da tracce di calcare o disinfettare naturalmente a fondo (ancora meglio se è leggermente caldo).

Altri usi interessanti dell’aceto sono per pulire lo scolapiatti sopra il lavello (addio incrostazioni sulla griglia) oppure per scrostare a fondo il ferro da stiro: riempi il serbatoio con una soluzione di acqua e aceto in parti uguali, poi alza al massimo la temperatura del ferro e stira una pezzuola di cotone spessa, facendo fuoriuscire spesso il vapore. In questo modo vedrai letteralmente sciogliersi tutto il calcare attraverso i fori della piastra, provare per credere!

E tu ci hai provato? Fammelo sapere nei commenti e parliamone assieme!

Angela

 

Cupcake al limone e semi di papavero | Le ricette del Daffodil Cottage per l’ora del tè

Tre cupcake con crema al burro all'aroma di limone e semi di papavero

Per il tuo tè delle cinque secondo il ricettario del Daffodil Cottage questo mese prepariamo insieme dei freschi e fragranti cupcake all’aroma di limone e semi di papavero!

Veloci da realizzare, piacciono praticamente a tutti, specialmente a chi non ama i dolci troppo zuccherosi, grazie al loro aroma particolare dato dai semi di papavero.

Si possono decorare in mille modi e sono adatti anche ai compleanni dei più piccoli, magari con qualche piccola decorazione a tema in pasta di zucchero.

Se preferisci un altro gusto per l’impasto e la crema puoi comunque utilizzare la base della ricetta e personalizzarla come vuoi.

Un cupcake giallo al limone e papavero e rose inglesi

Ingredienti per l’impasto:

  • 200 gr di farina
  • mezza bustina di lievito per dolci
  • 175 gr di zucchero
  • la scorza grattugiata di 2 limoni
  • 1 cucchiaio di semi di papavero tostati
  • 3 uova
  • due vasetti di yogurt naturale bianco senza lattosio
  • 175 gr di burro fuso

Per la crema:

  • 225 gr di burro ammorbidito
  • 250 gr di zucchero a velo vanigliato setacciato
  • il succo di un limone grande
  • acqua q.b.
  • una bustina di colorante alimentare naturale giallo
  • decorazioni a piacere

Mano che prende un cupcake al burro, limone e semi di papavero e rose inglesi

Procedimento:

Preriscalda il forno a 180° C e prepara una teglia per 12 muffin con i pirottini in carta appositi.

Mescola gli ingredienti secchi: la farina, il lievito, lo zucchero, la buccia di limone e i semi di papavero assieme in un recipiente ampio.

Sbatti le uova con lo yogurt a parte, poi aggiungi il tutto agli ingredienti secchi, assieme al burro fuso, mescolando senza formare grumi.

Versa l’impasto nella teglia suddividendolo in parti uguali e fai cuocere per circa 20 min, finché lo stecchino rimane pulito. Le tortine rimarranno piuttosto chiare in cima, è normale.

Lasciale raffreddare per bene e nel frattempo procedi a preparare la crema.

Sbatti il burro ammorbidito finché non diventa morbidissimo, aggiungi gradualmente lo zucchero a velo e il succo di limone, assieme al colorante alimentare (metti una bustina per un colore più intenso, meno se vuoi un giallo tenue). Se durante la preparazione la crema sembra troppo densa e difficile da spalmare puoi rimediare aggiungendo un goccio d’acqua a temperatura ambiente, per renderla spalmabile. Considera comunque che si tratta di una crema piuttosto densa per sua natura.

Trasferisci la crema in una siringa o sac à poche con il beccuccio a stella e decora i muffin ormai freddi trasformandoli in deliziosi cupcake.

Tre cupcake british al limone e semi di papavero pronti con il topping al burro e le rose in vaso

Consigli:

Ci sono pochi consigli extra che posso darti: questi cupcake sono talmente veloci ed irresistibili che diventeranno un piacevole rituale da preparare in pochissimo tempo.

Puoi tranquillamente omettere il colorante alimentare, che serve solo a rendere riconoscibili i cupcake (essenziale se pensi di prepararne molti per un tea time con le amiche, in cui presenterai una selezione dei tuoi migliori dolci), specialmente se nei negozi vicino casa trovi soltanto quello industriale e non naturale.

Se trovi la crema topping al burro troppo pesante puoi sostituirla con quella che preferisci, avendo cura di aggiungere un po’ di fissatore affinché non smonti, oppure puoi preparare solo le basi, trasformandoli in deliziosi muffin ideali anche per colazione.

Il fantastico e soffice interno dei cupcake al limone e semi di papavero, con la crema al burro

Come abbinamento con il tè è perfetto un tè Chai speziato, perfetto per l’autunno e per richiamare l’aroma tostato dei semi di papavero.

Buon tè delle cinque!

Angela

Lemon Curd | Le ricette del Daffodil Cottage per l’ora del tè

Uno scones inglese ripieno di lemon curd

Per il tuo tè delle cinque secondo il ricettario del Daffodil Cottage questo mese puoi preparare il lemon curd, per un rientro di fine estate carico della freschezza ed energia dei limoni!

Se non lo hai mai provato devi proprio farlo: il suo profumo ti porta dritto dritto in UK!

Perfetto da spalmare sui morbidi scones, non saprai resistere alla sua fresca dolcezza!

Facile e veloce da fare, non può mancare nel tuo afternoon tea!

 

Ingredienti:

  • 160 ml di succo di limone
  • 2 uova
  • 120 gr di zucchero
  • 1 cucchiaio di amido di mais
  • un baccello di vaniglia

Come preparare il lemon curd

Procedimento:

Mescola il succo di limone assieme allo zucchero e alle uova, aiutandoti con una frusta.

Aggiungi lentamente l’amido, facendo attenzione a non creare grumi.

Se desideri una nota aromatica speciale aggiungi i semini di una bacca di vaniglia.

Scalda il tutto a bagnomaria in un pentolino, continuando a mescolare finché il preparato non raggiunge la consistenza di una marmellata (come nella foto ad inizio articolo): per capirlo mettine un cucchiaino su un piatto ed inclinalo, se cola lentamente è pronto.

Filtra con un  colino prima di mettere il lemon curd nel vasetto, in questo modo non avrai grumi.

 

Consigli:

Con le dosi indicate prepari un vasetto da marmellata standard di lemon curd.

Ti consiglio di sterilizzare i vasetti che hai scelto prima di utilizzarli, in acqua bollente o in forno.

Puoi usare qualunque tipo di limone, ma io preferisco quelli bio per maggiore sicurezza.

Conserva il lemon curd in frigorifero dopo la preparazione e consumalo in poco tempo: non contiene conservanti e quindi è meglio gustarlo appena preparato!

Il lemon curd è un perfetto accompagnamento british per l’ora del tè, lo puoi spalmare ovunque lo desideri, perfino per farcire la crostata della nonna!

Puoi prepararlo anche come simpatico dono per le amiche che hanno una passione per il mondo inglese, magari abbellendo un po’ la confezione (in un prossimo articolo ti mostrerò come fare).

Come abbinamento con il tè io preferisco il tè verde al limone, molto fresco ed aromatico, ma puoi benissimo usare un black tea sempre aromatizzato a questo agrume, che tutti abbiamo in casa.

Buon tè delle cinque!

Angela

Scones alle albicocche| Le ricette del Daffodil Cottage per l’ora del tè

Scones alle albicocche

Durante il mese di luglio per il tuo tè delle cinque secondo il ricettario del Daffodil Cottage puoi preparare gli scones alle albicocche!

Da una ricetta classica tradizionale inglese, ecco il metodo facile e veloce per preparare queste morbide focaccine, perfette anche per la colazione da spalmare di burro e marmellata quando sono ancora calde!

E’ preferibile gustarli il giorno stesso in cui li prepari, ma puoi conservarli in un contenitore ermetico per 1/2 giorni e riscaldarli al bisogno.

Piatto di scones alle albicocche morbidi e profumati

Ingredienti:

  • 300 gr di farina manitoba
  • 90 gr di burro
  • 1 bustina di lievito vanigliato per dolci
  • 90 gr di zucchero
  • 2 albicocche medie tagliate a cubetti, ben mature
  • Latte q.b.

Scones tradizionali inglesi

Procedimento:

Ricopri la teglia del forno con della carta da forno e accendi il forno a circa 200°C.

Mescola in una ciotola la farina manitoba, il lievito (setacciandoli assieme) e il burro, finché non avranno l’aspetto di briciole di pane grossolane.

Aggiungi le albicocche, tagliate a cubetti piccoli e passate nello zucchero a velo vanigliato, per intensificarne la dolcezza ed asciugarne l’umidità in eccesso.

Gradualmente aggiungi del latte, facendo attenzione che l’imposto non diventi troppo appiccicoso: deve formare un panetto morbido e liscio. Se aggiungi troppo latte dovrai aumentare la farina leggermente, facendo attenzione a riequilibrare bene la ricetta perché gli scones non diventino troppo duri: meglio quindi procedere gradualmente e non sbagliare.

Stendi il panetto su una spianatoia con le mani finché l’impasto steso risulterà spesso circa 2 o 3 cm (a seconda di quando gonfi vuoi i tuoi scones, io li ho stesi più sottili). A questo punto puoi tagliare l’impasto con un cutter tondo oppure con un bicchiere, del diametro che preferisci. Se stai organizzando un tea time con molti dolci, preferisci una misura piccola, perché gli scones all’albicocca tendono ad essere molto sazianti.

Una volta utilizzato tutto l’impasto per ottenere i dischi, posizionali sulla carta da forno ed infornali, dopo averli spennellati con del latte per renderli bruniti in superficie, per circa 10/15 min.

Come preparare gli scones

Consigli:

Essendo facili e veloci da preparare, li puoi fare anche subito prima di avere ospiti improvvisi, oppure congelarne un po’ di impasto da crudi (senza aggiungere il latte fino al momento della preparazione) per doverli solo cuocere al bisogno.

Puoi gustarli tagliati a metà e cosparsi di marmellata e sopra una spruzzata di crema al burro (clotted cream) alla maniera tipica del Devon, oppure spalmati semplicemente con del burro, come in Cornovaglia.

In Italia non abbiamo gli ingredienti necessari per preparare la clotted cream, perché si parte da una panna molto grassa per realizzarla. Puoi sostituire questa crema con una semplice crema montata al burro, oppure con la più leggera crema chantilly.

Si possono preparare anche gli scones senza frutta, oppure con uvetta al posto delle albicocche fresche, o con le albicocche essiccate. Esiste anche la versione salata, da spalmare di formaggio cremoso e salmone, perfetta per gli aperitivi o un tea time salato.

In Inghilterra si utilizza la farina per dolci autolievitante: io ho preferito la morbidezza della manitoba, ma puoi benissimo usare la farina 00.

Come abbinamento con il tè sono adatti tutte le tipologie classiche di tè, io però preferisco richiamare le albicocche con un tè nero o verde aromatizzato alla pesca o albicocca, magari arricchito di petali di girasole, mango e frutto della passione se ami un gusto esotico, per intensificarne il gusto e poterlo gustare anche freddo.

Scones alla frutta con marmellata e burro

Buon tè delle cinque!

Angela

Le ricette del Daffodil Cottage per l’ora del tè: Pancake senza lattosio all’arancia

Pancake senza lattosio all'aroma di arancia

La ricetta del mese di luglio per il tuo tè delle cinque secondo il ricettario del Daffodil Cottage è facile, veloce e senza utilizzare il forno!

Questo mese prepariamo assieme i Pancake senza lattosio all’arancia, che puoi preparare nel metodo classico o anche in bottiglia (senza sporcare nulla!).

Questi pancake derivano dalla classica ricetta americana, hanno però il vantaggio di non contenere lattosio ed essere ugualmente morbidi e veloci da fare, nonché più leggeri e digeribili.

Pronta a tuffarti nella loro incredibile morbidezza?

Tanti morbidissimi pancake senza lattosio all'arancia

Ingredienti:

  • 150 gr di farina di tipo 2
  • 250 gr di farina di farro
  • 3 uova
  • mezza bustina di lievito vanigliato per dolci
  • 300 gr di acqua
  • 130 gr di zucchero bianco
  • aroma di fiori d’arancio a piacere
  • 1 fialetta aroma d’arancia oppure la scorza di un’arancio grattugiato bio

 Pancake senza latte al profumo d'arancia

Procedimento:

 

Puoi preparare i pancake in due modi, molto veloci entrambi:

  1. Metodo classico:
    Metti in una ciotola lo zucchero e le uova e mescola bene con una frusta. Aggiungi la farina dei due tipi setacciata assieme al lievito e gli aromi, sempre continuando a mescolare. Versa a filo l’acqua, continuando sempre ad amalgamare il tutto con la frusta, fino ad ottenere un composto fluido ma non troppo liquido, privo di grumi. Se la consistenza ti sembra troppo dura o troppo liquida puoi regolare aggiungendo acqua o farina a seconda delle necessità (dipende molto dal tipo di farina che utilizzi);
  2. In bottiglia:
    Metti tutti gli ingredienti dentro una bottiglia di plastica vuota da 2 litri, aiutandoti con un imbuto. Agita molto bene a lungo il tutto per mescolare.
    Usa direttamente la bottiglia per versare la quantità giusta di impasto in padella di volta in volta.

Per cuocere i pancake versa un mestolo circa di impasto al centro di una padella antiaderente (va benissimo quella per le crepes oppure anche una padella in ceramica). Il primo pancake solitamente non viene bene: tranquilla, è perfettamente normale ed “aiuta” la padella a formare meglio i pancake successivi.
Continua a versare quindi i pancake. Quando iniziano a fare delle grosse bolle in superficie significa che è il momento giusto per girarli dall’altro lato, facendoli cuocere brevemente anche da quella parte (ci vorrà molto meno tempo rispetto al primo lato).
Puoi decidere tu quanto ti piacciono cotti, basterà assaggiarli per capirlo.
Continua ad impilare i pancake uno sopra l’altro su un piatto man mano che li prepari: in questo modo rimarranno caldi a lungo.

Pancake senza latte al profumo d'arancia

Consigli:

I pancake sono ottimi appena fatti, oppure riscaldati in padella per pochi istanti.
Questa versione all’arancia si sposa divinamente con la Nutella, la marmellata di albicocche e lo sciroppo d’acero, ma anche con il miele d’arancio.
Puoi arricchire il tuo pancake con panna, gelato, crema pasticcera, frutta fresca o con qualunque cosa ti suggerisce la fantasia.

Come abbinamento ti consiglio un infuso di frutta, meglio se a base di frutta esotica e fresca come ananas, cocco, mandarino, arancia, limone e magari un po’ di zenzero rinfrescante: dipende molto dai tuoi gusti e da cosa spalmerai sul tuo pancake.

La farina di farro e la farina di tipo 2 rendono i pancake molto morbidi e sono farine più salutari rispetto alla classica farina 00 perché meno raffinate.

Con le dosi indicate otterrai più o meno i pancake che vedi in foto, se li fai di grandezza media.

Se i pancake si rompono, ungi la padella con una noce di burro.

Puoi realizzare anche delle ottime crepes partendo dalla stessa ricetta ma eliminando del tutto il lievito oppure mettendone solo una piccolissima quantità e distribuendo l’impasto sulla padella ampiamente, in uno strato sottile.

Buon tè delle cinque!

Angela

Daffodil Earl Grey: il nuovo tè direttamente da Londra in esclusiva!

Una bustina di tè speciale Daffodil Earl Grey in omaggio con ogni ordine sul sito

Finalmente è successo: dopo molti mesi di prove, idee, ricordi, emozioni, quando proprio sembrava non sarebbe più diventato realtà, ecco che è nato!
Oggi stringo orgogliosissimamente fra le mani le confezioni del MIO tè personalizzato, realizzato su mia indicazione direttamente a Londra.
L’ho sempre sognato così: partire da una base che più british non si può, come l’Earl Grey, e renderlo profumato di natura, libertà ma allo stesso tempo anche della dolcezza tipica dell’ora del tè in Gran Bretagna.

Ho preso contatti con diversi fornitori inglesi, perché volevo arrivasse direttamente dalla patria del tè che ispira così tanto Daffodil e tutto il mio progetto che ci ruota attorno, ma in cuore mio sapevo che sarebbe potuto arrivare solo da un posto: the Tea House.

Tea House London è uno dei miei luoghi del cuore: l’ho visitato nel mio primo viaggio a Londra nel 2012 dopo averlo sognato per molto tempo e da allora per me è speciale.

Iconico negozio di tè e pioniere del settore, Tea House London aprì nel 1982 al n. 15 di Neal Street a Covent Garden, grazie al lavoro instancabile di Christina Smith, rimanendo un iconico negozio indipendente a gestione familiare fino ad oggi, da sempre improntato alla passione vera per il tè inglese.
L’obiettivo era vendere tutte le varietà possibili di tè e infusi di fiori e frutta, oltre a una selezione di teiere e altri articoli utilizzati per il servizio del tè e la sua corretta preparazione.
Il negozio, il packaging e lo stile erano molto più moderni rispetto alle tea houses dei dintorni, che si concentravano all’epoca sullo stile aristocratico dei Palazzi Reali, dei Party in giardino edoardiani e del tè vittoriano del pomeriggio.
Lo stile e la modernità della Tea House rimase la stessa dal 1981 ma i prodotti sono stati sviluppati specialmente nella direzione dei tè verdi e delle bevande salutistiche.
L’Earl Grey e l’English Brekfast sono sempre i più amati e sono due best seller del negozio fin dall’apertura.
Molti dei nuovi prodotti sono senza caffeina o con basso contenuto di caffeina, inclusi i tè verdi e bianchi dal Giappone e dalla Cina, il Roiboos dal Sud Africa e gli infusi di frutta (che non contengono tè nero) e i nuovi blend di erbe come il famoso “Detox”, rendendoli adatti a un consumo anche in presenza di sensibilità verso la caffeina.
La maggior parte dei tè vengono ancora confezionati a mano nel negozio di Covent Garden, assicurando un prodotto finale di altissima qualità.

Vedere dal vivo questo posto colpisce profondamente: il profumo di tè, i tantissimi oggetti, stipati in scaffali semplici ma pieni fino al soffitto di una traboccante passione, teiere da ogni parte del mondo e naturalmente tantissima varietà fra cui scegliere. E’ inutile che vi dica che sono tornata con la valigia piena, vero?

E’ da allora che vorrei riprodurre in un tè tutto ciò che ho sempre amato del mondo inglese e ora finalmente con il loro aiuto l’ho realizzato!
L’esclusivo Daffodil Earl Grey è un blend che trovi soltanto nel nostro negozio, caratterizzato da una base di tè nero Ceylon e China, aromatizzato al bergamotto e al profumo di crema alla vaniglia, bilanciato da purissimi fiori azzurri reali e da teneri e fragranti boccioli di rosa interi, che sono stati il mio primo acquisto qui (n.b. dovete assolutamente provare l’infuso di boccioli di rosa se non lo avete mai fatto!) e il cui profumo mi riporta sempre in Inghilterra.

Daffodil Earl Grey il mio tè personalizzato da Londra

Anche il packaging è stato studiato assieme a The Tea House e riprende i colori di Daffodil, il verde menta e il corallo, con un tocco femminile dato dalle farfalle svolazzanti sui fiori che rimandano a un giardino inglese.

Daffodil Earl Grey packaging

Sulla confezione trovi naturalmente tutti i consigli di quantità e tempistiche d’infusione. Ti confesso che ancora non mi sembra vero, adoro il mio Daffodil Earl Grey ed è perfetto sia caldo che freddo, super profumato e davvero indimenticabile.

Invito alla prova del Daffodil Earl Grey Tea

Vorrei però che anche tu lo assaggiassi: per questo, a partire dal mese di giugno, tutti gli ordini sul mio sito http://www.daffodilbijoux.it verranno completati da un mio regalo per te: una bustina fatta a mano di Daffodil Earl Grey da poter provare a casa tua prima di acquistarlo. Lo regalerò a tutti, non importa quale sia la tua spesa sul sito, perché non c’è un minimo d’ordine, per festeggiare tutti assieme questa bellissima novità!
La bustina la potrai conservare (basta sciacquarla con acqua e lasciarla asciugare bene prima di riporla) e riempire poi tutte le volte che vuoi con il tuo tè sfuso preferito, che spero proprio sarà Daffodil Earl Grey!

Sono felice che ci sia anche tu a questo tea party!

Angela



Le ricette del Daffodil Cottage per l’ora del tè: Fresh Iced Tea

Tè freddo estivo aromatizzato alla menta e fragole

[foto: web]

La ricetta del mese di giugno per il tuo tè delle cinque secondo il ricettario del Daffodil Cottage è moooolto rinfrescante!

Questo mese prepariamo assieme un Fresh Iced Tea, perché visto il caldo non abbiamo proprio voglia di metterci ai fornelli, quindi è ora di un bel tè all’aria aperta!

Per la base io ho scelto il mio Daffodil Earl Greynaturalmente, ma tu puoi usare anche un tè verde oppure un infuso alla frutta, se preferisci una bevanda senza teina: sono entrambi perfetti per questa preparazione estiva.

Sei pronta ad immaginare di essere su un prato sulle rive del Tamigi alla periferia di Londra, mentre ti gusti il tramonto con il tuo cocktail di tè freddo in mano?

blur-brew-close-up-428615

[foto: web]

Ingredienti:

  • tè a piacere (meglio se tè verde o Earl Grey) oppure un infuso di frutta 15 gr
  • 1 lt  di acqua calda
  • 500 gr di fragole fresche
  • il succo e la scorza di un limone bio
  • foglie di menta fresca
  • ghiaccio a piacere
  • zucchero o miele millefiori a piacere

 Il tè delle cinque in estate: l'occasione ideale per una pausa leggera e rinfrescante

[foto: web]

Procedimento:

Per preparare il tè freddo si può utilizzare due diversi procedimenti: a freddo o a caldo. Io preferisco procedere a caldo, perché facendo infondere alcuni tipi di tè a freddo per un periodo lungo (è necessaria una notte di riposo in frigo), la bevanda può assumere un sapore troppo amaro e forte.

Procedi quindi preparando la dose di foglie o bustine indicata sulla confezione, versandoci sopra l’acqua bollente a seconda della quantità di tè freddo che vuoi preparare (le dosi qui sono per circa un litro di tè).

Lascia in infusione le foglie per il tempo indicato oppure a seconda del tipo di tè (se hai dei dubbi puoi scaricare gratis la mia tabella qui, con tutte le tempistiche di infusione dei principali tè in commercio).

Se utilizzi il Daffodil Earl Grey Tea come me, il tempo è di 3-5 min a 100°C.

Se desideri aggiungere zucchero o miele fallo ora, così si scioglierà in modo ottimale.

A questo punto puoi procedere in due modi, dopo aver filtrato le foglie:
– lasciar riposare il tè per tutta la notte in frigo
– se sei di fretta puoi versarlo direttamente sul ghiaccio, ricordandoti che l’aggiunta di quest’ultimo renderà la bevanda meno intensa ma fresca più facilmente.

Una volta ottenuto il tè freddo puoi aggiungere gli altri ingredienti del cocktail: le fragole tagliate a cubetti, pezzi di scorza e il succo di limone e le foglie di menta sminuzzate a mano oppure passate al pestello.

Ecco pronto il tuo tè freddo Fresh Iced Tea!

Come preparare una gustosa bevanda estiva a base di tè

[foto: web]

Consigli:

Puoi abbinare al tuo tè freddo qualunque dolcetto, ma sarebbe perfetta una crostata con curd di fragole fresche, che riprenda l’aroma fruttato e agrumato del dolce. Questo mese non sono riuscita a fotografare la mia (è stata divorata troppo in fretta), ma appena la rifarò pubblicherò tutta la ricetta!
Se non hai voglia di cucinare opta per la marmellata di fragole o di frutta fresca, da spalmare su delle focaccine dolci che puoi acquistare già pronte, sono ottime quelle con il burro!
Per dolcificare naturalmente il tè puoi scegliere il miele millefiori: ricco di proprietà benefiche, ha un gusto fiorito e non troppo coprente, amato anche dai più piccoli.
Se vuoi rendere speciale il tuo pic nic estivo aggiungi una tovaglia a fiori o a quadri e tanta frutta fresca di stagione, sarà un’occasione unica per trascorrere un momento di dolcezza insieme a chi ami.

Buon tè delle cinque!

Angela

Le ricette del Daffodil Cottage per l’ora del tè: Earl Grey Chiffon Cake

Earl Grey Chiffon Cake

La ricetta del mese di maggio per il tuo tè delle cinque secondo il ricettario del Daffodil Cottage è dedicata alla persona più speciale: la mamma!

Questo mese prepariamo assieme una Earl Grey Chiffon Cake, la torta più morbida che tu abbia mai gustato!

Dal delicatissimo profumo di tè Earl Grey, questa soffice torta può essere aromatizzata anche con altri tipi di tè, come il tè verde o bianco, o semplicemente alla vaniglia o un agrume (limone o arancia), secondo le proprie preferenze o quelle della mamma a cui vorrete donarla.

Sarà un tè delle cinque davvero speciale questo mese, quindi prepara il tuo servizio da tea più romantico e un bel mazzo di fiori come centrotavola!

Questa torta di origine americana è molto amata anche in Inghilterra, grazie alla sua capacità di assorbimento della bevanda british per eccellenza e alla sua semplicissima preparazione.

Non contiene burro né latte, risultando anche molto leggera da digerire!

Earl Grey Chiffon Cake

Ingredienti:

  • 5 + 3 gr di tè Earl Grey in polvere
  • 90 ml di acqua calda
  • 3 uova grandi
  • 85 gr di zucchero
  • 40 ml di olio di semi
  • 75 gr di farina per dolci (70 gr di farina 00 + 5 gr di amido di mais)
  • mezza bustina di lievito per dolci
  • una bustina di cremor tartaro
  • aroma al bergamotto a piacere

 Earl Grey Chiffon Cake

Procedimento:

Preriscalda il forno a 170° C (statico).
Inizia macinando con un macina caffè oppure in un mortaio i 5 gr di tè Earl Grey in foglie, fino ad ottenere una polvere finissima.

Con i rimanenti 3 gr di tè Earl grey e l’acqua bollente prepara un tè in una tazza, lasciando in infusione a lungo le foglie, per ottenere un tè intenso. Attendi che si raffreddi e usane soltanto 60 ml.

Dividi i tuorli dagli albumi delle tre uova, aggiungi ai tuorli 1/3 dello zucchero in una scodella, montandoli assieme all’olio vegetale e al tè che si è raffreddato e a quello in polvere.

Aggiungi un po’ alla volta la farina, il lievito e il cremor tartaro, setacciandoli per evitare grumi e continuando a mescolare fino a ottenere un composto liscio ed omogeneo.

Puoi aggiungere se lo desideri dell’aroma di bergamotto o fiori d’arancio, per aumentare il naturale profumo del tè.

In un contenitore ben pulito non in plastica, monta i bianchi d’uovo a neve: questo passaggio è fondamentale per la riuscita di una chiffon cake morbidissima!
Inizia a velocità media, finchè gli albumi diventano spumosi, opachi e ricchi di bolle. Aggiungi 1/3 dello zucchero che era rimasto dal passaggio precedente e continua a montare con le fruste elettriche. Dopo circa 30 secondi, aumenta la velocità al massimo e aggiungi gradualmente lo zucchero restante.
Gli albumi saranno montati perfettamente dopo circa 2/3 minuti dal momento in cui avrai aumentato la velocità al massimo.
Puoi capire quando sono pronti dalle “punte” che formano, che resteranno ben ferme, senza piegarsi.
Non montare troppo gli albumi per evitare che si smontino irrimediabilmente.

Con una spatola unisci gradualmente gli albumi montati a neve al resto del composto, amalgamando bene il tutto con molta delicatezza dal basso verso l’alto.

Versa il composto in uno stampo per chiffon cake o per ciambella grande, in modo che abbia spazio per crescere. Non ungere o infarinare lo stampo: la torta deve attaccarsi alle pareti dello stampo per crescere.

Batti alcune volte lo stampo e passa uno stecchino nel composto per evitare la formazione di spazi vuoti nel dolce.

Cuoci in forno per 30-35 minuti, facendo la prova dello stecchino o provando a premere la superficie della torta (deve fare un effetto materasso, morbido ma che ritorna indietro).

Lascia raffreddare la torta all’interno dello stampo, a testa in giù: puoi aiutarti infilando il foro centrale dello stampo nel collo di una bottiglia, per tenerla sospesa, oppure una griglia.

A raffreddamento ultimato, se la torta non si è staccata da sola dallo stampo con la forza di gravità, puoi passare pian piano una spatola lungo i bordi per estrarla.

Spolvera con lo zucchero a velo e servila!

Earl Grey Chiffon Cake

Consigli:

Il tè in abbinamento che ti suggerisco per questo mese è ovviamente un tè nero Earl Grey, il mio preferito.
Ne trovi di tutti i tipi, scegli una varietà molto profumata, meglio se in foglia libera anziché in bustine. Io acquisto il mio preferito direttamente a Londra da un fornitore storico, se vuoi lo possiamo acquistare assieme!
Ti consiglio l’abbinamento esclusivamente con questo tè, perché è l’unico in grado di esaltare al massimo il sapore della torta, essendo anche contenuto al suo interno in ben due forme diverse.

Buon tè delle cinque!

Angela

Le ricette del Daffodil Cottage per l’ora del tè: Muffin Double Chocolate

Muffin doppio cioccolato del Daffodil Cottage

La ricetta del mese di aprile per il tuo tè delle cinque secondo il ricettario del Daffodil Cottage è davvero super, super speciale, quindi hurry up, mani in pasta!

Questo mese prepariamo assieme i muffin Double Chocolate, golossissimi!

Ebbene sì, un cioccolato solo non ci bastava, lo abbiamo quindi raddoppiato.

In questa ricetta abbiamo usato il cioccolato al latte e fondente, ma puoi utilizzarlo bianco o con l’aggiunta di nocciole, come preferisci tu!

Sono perfetti per una pausa golosa, come premio quando ti senti un po’ giù o in ogni momento in cui ti va di festeggiare.

La loro forma esageratamente gonfia fa subito allegria!

Contengono inoltre poco zucchero, proprio per lasciare spazio al vero sapore del cacao!

Ingredienti:

  • 20 gr di cacao amaro in polvere
  • 20 gr di amido di mais
  • 80 gr di zucchero
  • mezza bustina di lievito vanigliato per dolci
  • 50 gr di gocce di cioccolato al latte
  • un pizzico di sale
  • 200 ml di latte senza lattosio
  • 70 ml di olio di mais
  • 2 tuorli d’uovo
  • 1 uovo intero
  • 240 gr di farina 00
  • 20 gr di nocciole tritate grossolanamente

 Muffin Double Chocolate per intolleranti al lattosio

Procedimento:

Setaccia in una ciotola tutti gli ingredienti secchi con un colino: farina, amido di mais, lievito e cacao in polvere aggiungendo un pizzico di sale e lo zucchero.
Aggiungi le uova con una frusta, lavorando per bene l’impasto, e subito dopo l’olio e il latte. Mescola ancora brevemente, solo per il tempo necessario ad amalgamare il tutto senza grumi.
E’ il momento delle gocce di cioccolato e delle nocciole tritate: girale soltanto con una spatola, per distribuirle in modo uniforme.

Trasferisci l’impasto nella teglia per muffin o nei pirottini in silicone, mettendo circa 3 cucchiai di impasto per ogni muffin.

Inforna a 180° per 15 min o comunque fino a cottura ultimata (forno statico).

Gusta i tuoi muffin Double Chocolate ancora tiepidi per esaltare al massimo la dolcezza del cioccolato che si scioglie all’interno!

Muffin al Doppio Cioccolato

Consigli:

Anziché utilizzare nocciole e gocce di cioccolato, puoi sminuzzare al coltello la tua tavoletta con nocciole intere preferite, sempre che tu riesca a non mangiartela tutta mentre la stai tagliando! In questo caso il risultato sarà ancora più rustico e goloso.

Per utilizzare lo stampo per muffin senza sporcarlo né ungerlo con burro, puoi disporre in ogni forma dei pirottini in carta: in questo modo i muffin non attaccheranno e saranno pronti da servire.

Il tè in abbinamento che ti suggerisco per questo mese è un classicone: un tè nero English Breakfast, che tutti abbiamo in casa, perché è il più indicato ad esaltare la cioccolata e il più facilmente reperibile fra quelli che si abbinano bene con questo alimento!

Buon tè delle cinque!

Angela