Perchè siamo tutte le regine del nostro mondo (con un bracciale in pizzo di cotone)

elizabeth_ponpon_bracciale1

Ho sempre amato la delicatezza dei nastrini e dei fili di cotone: un materiale povero, ma bellissimo, che sa aggiungere il tocco in più a qualunque tessuto.
Lo utilizziamo per mille cose, ma nella passamaneria, specialmente se lavorata in stile pizzo, trova la sua massima espressione.

Quindi perchè non utilizzare il pizzo di cotone nei bracciali e renderlo protagonista?
Ma non nei colori troppo accesi: ho preferito una palette soft di neutro ecrù, bianco o grigio, oppure i toni del mare, dal blu scuro al verde acqua, passando per l’azzurro.

Sono nati così i bracciali Elizabeth: una ricerca di un’idea nuova, femminile, preziosa e ricercata, ha dato vita a bracciali di diverse altezze, impreziositi con pendenti montati a mano in ottone smaltato, vetro, cristalli cechi iridescenti, occhio di gatto, fluorite e madreperla.

Le chiusure invece sono moderne: capicorda in metallo anallergico, per dare stabilità, e chiusura a moschettone ad unica posizione, senza nichel naturalmente.

Perchè ognuna di noi è la regina del suo mondo.

Li trovate tutti sul sito, in pezzi unici.

bracciale_elizabth_pinkdream bracciale_elizabeth_navy bracciale_elizabeth_moonlit bracciale_elizabeth_mint bracciale_elizabeth_mermaid bracciale_elizabeth_cocoa bracciale_elizabeth graymauve bracciale in pizzo di cotone

A presto,

Angela

Annunci

L’antico equilibrio

Quest’anno mi sto prendendo i miei tempi.
Per creare e pensare.
Per mettere ordine alle tante cose che vorrei realizzare.
Ma soprattutto per definire meglio cosa voglio fare “da grande”: chiudere delle parentesi passate, anche se a malincuore a volte, per aprirmi alle nuove esperienze.

Non è stato un periodo facile, di cui ho preferito non parlare qui sul blog per non pensarci troppo.

Ma ora tutti gli stimoli dei miei viaggi, delle esplorazioni di nuovi materiali e tecniche, si stanno pian piano concretizzando in qualcosa di nuovo. Ed è bellissimo.

collana Old Love in perle beige
Sono nati così questi nuovi bijoux, da ricordi e passioni, tutto si confonde nella passione per il vintage e per i piccoli dettagli unici e preziosi che ricerco ormai in tutto ciò che mi circonda.

Lavorare con perle in vetro cerato, cristalli, Swarovski e materiali naturali e semplici come la madreperla e le pietre semipreziose sa sempre donarmi un equilibrio nuovo, inaspettato.

La prima é stata la collana Old Love: uno dei primi bijoux a cui ho lavorato e che ho voluto riprendere apportandole delle modifiche sia nella struttura, ora morbida e stabile, che nella chiusura più facile da usare. Adoro i suoi toni insoliti, con le perle color beige tendente al rosato e la naturalezza del cuore in madreperla, semplice, elegante e particolare.

orecchini in pizzo di cotone a rosa

orecchini in pizzo di cotone a rosa

Subito dopo sono arrivati gli orecchini Antique Rose: difficili da realizzare, ma molto delicati nel risultato finale. Sono stati fra i miei primi bijoux realizzati totalmente in ottone. Un materiale che, da vera amante dell’argento, sono sempre stata restia a provare, perchè pensavo fosse un po’ abusato e dai toni troppo scuri. Mi sbagliavo. Le perle in vetro che fanno da pistilli però le ho dovute montare varie volte, fino ad ottenere l’effetto vedo-non vedo che volevo. Soddisfatta del risultato, ho deciso quindi di farli in due varianti: una con perle sui toni del rosa, una sui toni dell’azzurro-grigio.

orecchini con cubi Swarovski

orecchini ottone con cubi Swarovski

Ma non mi bastava: presa dal mood vintage ho utilizzato i nuovissimi (e costosi) elementi in ottone anticato di alta qualità per realizzare degli altri orecchini (sì, ne vado pazza!): li volevo lunghi, ma non troppo, femminili ma grintosi, luccicanti ma dall’aspetto retrò. E sono nati gli Aquatic, nei toni del verde menta, e i Fairy Tale, sul blu profondo e con le mille sfumature del vitrail (i cubi sono cristalli Swarovski, assieme a perle di vetro cerato di varie dimensioni e micro cristalli cechi).

A volte fare una pausa fa bene. A volte ne abbiamo bisogno. E rileggere William Wordsworth, da cui tutto questo è partito, mi dà sempre il punto di vista giusto sulle cose: per questo lo shooting di tutti i nuovi bijoux della collezione Vintage Connection ho scelto di farlo sulle stesse pagine su cui leggo le sue poesie.

A presto con altre novità!

Angela