Pantone: i colori dell’anno e della primavera/estate 2015

“Tonalità morbide, fredde si fondono con sottili toni caldi per creare una rilassante fuga dalla frenesia quotidiana”

index_04index_06

Pronti per la valanga di colori a cui non potremo proprio rinunciare nella prossima stagione?
Pantone Fashion Color Report s/s 2015
: il trionfo dei colori dell’acqua e dei fiori, toni pastello tenui e delicati.
Si va dai colori sabbia e ocra, passando per dei grigi tenui, tutte le sfumature del blu, tocchi di lilla e verde erba illuminati da raggi di sole caldi gialli e arancio, con riflessi pesca.

Il colore dell’anno 2015 è però il Marsala: una tonalità che ricorda il vino appunto, ma vicino anche alla terra:

Marsala Colour of the Year 2015

Marsala Colour of the Year 2015

Preoccupati per gli abbinamenti con questo colore particolare? Ecco alcuni spunti utili per non sbagliarvi:

Pantone-Marsala-color-pairings

Abbinamenti con il color Marsala

Quale tonalità dell’anno vi piace di più?

Angela

Annunci

Pause forzate, pizzi e sottili equilibrismi

Sono stati giorni difficili. Giorni in cui lasci acceso il pc a scaricare i normali aggiornamenti e ti ritrovi con un problema bello grosso: Windows che non si avvia, dati persi, giornate bellissime di sole trascorse chiusa in casa a tentare di salvare il salvabile. Perché, che lo vogliamo o meno, le nostre vite sono strettamente connesse alla tecnologia, specialmente per chi deve fare autopromozione.
E quando tutto questo è ormai quasi totalmente passato è ora di tornare alla quotidianità.

C’è stato per me anche del tempo per creare qualcosa di nuovo.
Da tanto volevo realizzare delle nuove creazioni con delle perle acriliche a goccia dalla forma un po’ barocche, acquistate in America, sfaccettate e dalle dimensioni importanti. Poi all’improvviso mi ha colpita l’idea di realizzare delle collane cosiddette “statement“: che “dicano” qualcosa al mondo, che affermino la personalità di chi le indossa e vuol far sapere a tutti di essere speciale.

Non potevo però rinunciare a un tocco un po’ vintage ed ho scelto quindi una catena semplice roló in metallo argentato ma lievemente scuro, rodiato.
Sul retro, vicino alla chiusura a moschettone regolabile in tre posizioni, una piccola perla acrilica tonda, con cui sono intervallati anche i cristalli sul davanti, dalle sfumature iridescenti, simili a bolle di sapone.

L’acrilico di questi elementi presenta numerosi vantaggi: è leggero, d’effetto e lascia passare la luce, creando dei bellissimi effetti simili al vetro, senza però la preoccupazione che una caduta accidentale possa romperli.

IMG_1063

IMG_1067

IMG_1065

IMG_1066
E poi è arrivato anche lui: lo desideravo da tanto tempo. Si tratta del mio nuovo manichino sartoriale ricoperto di pizzo. In realtà è soltanto il primo, ce ne saranno altri (sono una dipendenza!) ma è un segreto, che rimanga fra noi!
Come resistere a fotografare in anteprima le nuove collane usando lui come modello? E poi così potete capirne meglio le dimensioni… o almeno questa è la scusa ufficiale 😉 !
Gli scatti non sono molto luminosi purtroppo, perchè ho dovuto realizzarli al chiuso, ma trasmettono comunque al meglio l’anima romantica e shabby di queste nuove collane handmade!
Ho scelto colori primaverili: azzurro cielo, un viola intenso quasi nero, trasparente ghiaccio e lilla delicato.
Su richiesta posso realizzare anche gli orecchini.

Presto le troverete disponibili sul mio sito e anche su Etsy.

Angela

10 consigli per conservare e curare i bijoux

scatole portabijoux

Tutorial scatoline a fiori neri e foto: Simylicious

Ci sono poche regole per conservare al meglio i vostri bijoux, ma è necessario rispettarle tutte per essere sicuri di non danneggiarli:

  1.  Mai esporre i bijoux al sole: non lasciateli su un davanzale oppure dove la luce del sole batte a lungo: il sole sbiadisce le colorazioni di certi materiali specialmente se naturali. Riponete sempre i bijoux in una scatola chiusa, che li terrà al riparo anche dalla polvere.
  2. Non indossate i bijoux e i gioielli in generale durante la doccia o il bagno: l’acqua, ricca di calcare, potrebbe renderli opachi o provocare reazioni chimiche con i metalli di cui sono composti, oltre a danneggiarli per via di parti che si staccano o si indeboliscono, specialmente se unite l’acqua a saponi o detergenti vari. La pioggia invece non crea particolari problemi, a meno che non si tratti di bijoux molto delicati, per cui potete indossare tranquillamente i vostri orecchini se fuori piove, basta evitare il contatto prolungato ed asciugarli subito con un panno se dovessero inumidirsi.
  3. Non mettete i bijoux a contatto con profumi (pericolosissimi soprattutto per i metalli) o creme per il corpo di qualunque tipo: si rovinerebbero inesorabilmente per via delle sostanze contenute nei cosmetici, macchiandosi o scolorendosi, perfino ossidandosi.
  4. Non indossate i bijoux durante la notte: possono rompersi, allentarsi o staccarsi più facilmente se ci dormite su!
  5. E’ buona norma pulire perni e monachelle degli orecchini appena acquistati in un negozio con alcol: potrebbero (anche se non si dovrebbe mai farlo per questioni igieniche) essere stati già indossati. Un batuffolo di cotone con poco alcol risolverà il problema, neutralizzando eventuali batteri presenti. Non utilizzare l’alcol su parti diverse da quelle strettamente a contatto con i fori ai lobi.
  6. Conservate sempre i perni in silicone che trovate negli orecchini: sono molto utili se li indossate sul retro del lobo come chiusura per evitare di perdere gli orecchini, anche quelli a monachella, perchè agiscono come una chiusura extra di sicurezza, morbida e confortevole.
  7. Non gettate i cartoncini degli orecchini o le scatoline con cui avete acquistato i bijoux: vi permetteranno di riporre i bijoux nella vostra scatola portagioie correttamente appaiati, senza rischiare di far confusione, graffiarli e di attorcigliare le catene di collane e bracciali, facilitandovi al momento di sceglierli ed indossarli. Se possible frapponete un panno fra ogni bijoux, per proteggerli al meglio all’interno della scatola (vanno bene panni di cotone riciclato da vecchie magliette, o in caso di emergenza anche fazzolettini morbidi in carta tipo kleenex).
  8. Pulite regolarmente i bijoux con un panno morbido in cotone oppure con un panno delicato da orefice, per mantenerli sempre in ottime condizioni. Evitate prodotti spray o lozioni, se non conoscete con precisione i materiali che compongono il bijoux.
  9. Non indossare bijoux durante l’esecuzione di lavori domestici od altre attività manuali e meccaniche, oppure durante le attività sportive: in questo modo potete evitare ferite accidentali e il contatto con il sudore, che risulta corrosivo per pietre dure e metalli.
  10. Indossare le collane il più possibile sopra gli abiti, specialmente se molto lunghe, evitando il contatto a lungo con la pelle.

Se ancora non avete un porta bijoux adatto, cliccando sulla foto qui sopra troverete un ottimo tutorial semplicissimo da realizzare per creare le scatoline bianche con i fiorellini neri, molto chic! E ricordate questa semplice regola: i bijoux sono l’ultima cosa da indossare al mattino e la prima da togliere la sera! f49c064bb8c40b71dab64624b899ee68 Angela